Luigi Ghirri, Atlante e quel viaggio fatto nello scantinato di casa

“Il solo viaggio possibile sembra essere ormai all’interno dei segni, delle immagini: nella distruzione dell’esperienza diretta.” Era il 1973, e non c'era alcuna pandemia in corso, quando Luigi Ghirri realizzava nello scantinato di casa sua quel meraviglioso viaggio fotografico chiamato Atlante. 41 fotografie che raccontano il mondo e il suo paesaggio per come è codificato dagli esseri umani, in quella che è un'opera dalla straordinaria matrice concettuale. Qual è il rapporto fra rappresentazione segnica del paesaggio e la sua riproduzione [...]